©U2place.com

U2place.com... a place where the wind calls your name...

Social Network

Entra a far parte di U2place.com, unisciti ai nostri Social Network!

Il forum

Entra a far parte di U2place.com Forum! La più grande community U2 al mondo è italiana!
Iscriviti gratuitamente al nostro forum.

Speciali

Vieni a scoprire tutte le rubriche, gli "specials" e le coreografie che U2place negli anni ha seguito e ideato!

U2place Mobile


Segui U2place anche in mobilità!

In arrivo domani un nuovo singolo degli U2 dal titolo AHIMSA

u2_single
Secondoalcune nostre fontigli U2 potrebbero pubblicare domani un nuovo singolo... il titolo potrebbe essere proprio quello pubblicato su instagram oggi "AHIMSA"...

Il singolo potrebbe esseretrasmesso in radio proprio domani... staremo a vedere.

UPDATE: ormai confermato, anche su spotify si prepara la pagina...

u2_ahimsa cattura

Scritta da: Staff il 21/11/2019

Sydney & U2

sydney_skyline_at_dusk_-_dec_2008Ancora fortissimamente Joshua Tree Tour! La carovana arriva a Sydney, citt pi popolosa dell'Australia con oltre cinque milioni di abitanti, un vero centro culturale ed economico globale. La Baia di Sydney, che il porto naturale pi grande del mondo, dispone di circa settanta spiagge, tra cui la celebre Bond Beach la spiaggia dei surfisti. La temperatura mite tutto l'anno, raramente sopra i 30 e quasi mai sotto i 20. Gi 21 i concerti in citt, gli U2 sono arrivati con l'Unforgettable Fire Tour e annoveriamo ben otto date del Lovetown Tour.

qantascu-arena-external
La storia inizia a settembre 1984, quando gli U2 sono in giro con la prima leg dell'Unforgettable Fire Tour e programmano ben cinque serate consecutive nello stesso posto, allaEntertainment Centredi Sydney e 12mila fan ogni sera regalano concerti con prodigioso seguito ai nostri, il 4, 5, 6, 8 e 9 settembre. La prima data alcuni problemi al basso di Adam durante Gloria, non rovinano il risultato finale, celebrato dai reporter e dai giornalisti accorsi da tutto il continente oceanico.
Tutte le serate della legUnder Australian Skiesterminano con la leggendaria 40 e durante la quinta serata, proprio con le luci gi accese eTheme From Harry's Gamedei Clannadon air,che accompagna il deflusso, la nostra band rientra sul palco per riprendere Gloria che era stata in precedenza troncata per alcuni disordini tra i fan. Le luci si abbassano ancora ed il pubblico viene intrattenuto ulteriormente, terminando cos la settimana a Sydney con questo fuori programma.

8_lovetown_tour

Balzo in avanti di cinque anni e sar un vero salto nella storia per gli U2. Il Lovetown Tour staziona a Sydney per ben otto date, sempre all'Entertainment Centre, distribuite tra i mesi di settembre, ottobre e novembre. B.B. King e la sua band accompagnano i nostri ed scoppiettante il trittico di settembre, 27, 28 e 29 in successione, questa la setlist della prima sera: Hawkmoon 269, Desire, All Along The Watchtower, Bullet the Blue Sky, Running to Stand Still, All I Want is You, Where The Streets Have No Name, I Will Follow, I Still Haven't Found, People Get Ready, Bad, With or Without You, God Part II, New Year's Day, Pride encure(s) Angel of Harlem, When Love Comes To Town, Love Rescue Me, 40.
La voglia di suonare il 18 novembre pi forte di un allarme bomba che fa ritardare di quasi due ore l'inizio del concerto. Di quella sera c' un fantastico video che ricorda parte dell'esibizione e ad assistere ci saranno anche anche David Bowie e i Tin Machine
Il giorno dopo, il 19 novembre andato in onda l'ultimo concerto australiano, dopo oltre due mesi di scorribande nel continente. Anne-Louise Kelly, porta sul palco lo champagne e gli U2 suonano Party Girl. In totale 278mila biglietti venduti per 23 concerti.

allianz3-1920x616

26 e 27 novembre del 1993 tornano con lo ZooTv e la mitica leg Zoomerang. La prima sera, Bono all'inizio del concerto avvisa il pubblico che Adam sar sostituito da Morgan Stuart, mentre tutto lo show del 27 novembre verr registrato e reso storico dal Dvd ufficiale del Tour, Live from Sydney, che non manchiamo di far girare nel nostro lettore.
Il 27 febbraio 1998 il momento del Popmart Tour e tutta la sua carovana, olive e limoni compresi. Questa la setlist della serata: Mofo, I Will Follow, Gone, Real Thing, Last Night on Earth, Until the End Of the World, New Year's Day, Pride, I Still Haven't Found, Bad, Desire, Staring at the Sun, Sunday Bloody Sunday, Bullet the Blue Sky, Please, Where The Streets Have No Name encure(s) Discotque, Velvet Dress, With or Without You, Hold Me Thrill Me Kiss Me Kill Me, Mysterious Ways, MLK, One. Ah... il limone quella sera non ha voluto saperne di funzionare.

anz-stadium

Il salto in avanti sar poderoso, arriviamo al Telstra Stadium, costruito per le Olimpiadi, ben 110mila posti successivamente ridotti ad 80mila. Tripletta per il Vertigo Tour il 10, 11 e 13 novembre 2006 e doppietta per il mastodontico 360Tour, i giorni 13 e 14 dicembre 2010. La prima sera Jay-Z sale sul palco per cantare Sunday Bloody Sunday assieme agli U2 e Bono riconoscendo Bob Geldof tra il pubblico, canta alcune strofe di Do They Know It's Christmas prima di Stuck in A Moment, quest'ultima dedicata all'amico Michael Hutchence.
La seconda sera invece, viene riesumata a sorpresa Love Rescue Me. Bono sulla parte finale di All I Want Is You, suonando l'armonica gli torna in mente la canzone, si gira verso Edge e la band ripropone Love Rescue Me dopo ben vent'anni.
Questa la setlist completa: Stingray, Beautiful Day, Nee Year's Day, boots, Magnificent, Mysterious Ways, Elevation, Until The End Of the World, All I Want Is You, Love Rescue Me, Pride, In a Little While, Miss Sarajevo, City, Vertigo, Crazy, Sunday Bloody Sunday, Scarlet, Walk On encore(s) One, Where The Streets Have No Name, Ultraviolet, With or Without You, Moment of Surrender.

I prossimi 22 e 23 novembre toccher finalmente al Joshua Tree Tour ed il suo magico sound, risuonare nell'affascinante citt australiana. Toccher al Sydney Cricket Ground, uno stadio tondo che pu contenere oltre 40mila fan. Ci saranno sorprese in linea con la storia degli U2 in citt?
Lo scopriremo assiemesia venerd che sabato con l'ascolto del concerto in diretta, quando in Italia saranno circa le 10.30 del mattino!

 

cricket-world-cupIl Sydney Cricket Ground

lovetown_logo_640

fonti: mitico Pimm, U2gigs e varie ricerche web

600

Scritta da: Staff il 20/11/2019

The Joshua Tree 2019: Adelaide, Australia

ejuzaqmwsaa02s8

Live per seguire in diretta il concerto:

Audio:

mixlr.com/mysteriousdays/
mixlr.com/jaycaitchdownunder/

Video:

https://www.pscp.tv/search?q=U2

Ore 10:47: dopo Brisbane e Melbourne l'ora di Adelaide, si parte!



(The Whole Of The Moon)
1. Sunday Bloody Sunday
2. I Will Follow
3. New Year's Day
4. Pride (In The Name Of Love)
5. Where The Streets Have No Name
6. I Still Haven't Found What I'm Looking For
7. With Or Without You
8. Bullet The Blue Sky
9. Running To Stand Still
10. Red Hill Mining Town
11. In God's Country
12. Trip Through Your Wires
13. One Tree Hill
14. Exit
15. Mothers Of The Disappeared
16. Angel Of Harlem
17. Elevation
18. Vertigo
19. Even Better Than The Real Thing
20. Every Breaking Wave
21. Beautiful Day
22. Ultaviolet (Light My Way)
23. Love Is Bigger Than Anything In Its Way
24. One

Scritta da: Outofcontrol il 19/11/2019

Adelaide & U2


adelaide_dougbarber

Dopo aver lasciato la Nuova Zelanda e le citt australiane di Brisbane e Melbourne, il Joshua Tree Tour tocca Adelaide, la quinta citt pi popolosa del continente.
Quasi un milione e mezzo di abitanti, al motto locale di Ut Prosint Omnibus Conjuncti, Uniti per il bene comune, vivono sulla costa meridionale dell'Australia, affacciati sul Golfo di St. Vincent. Clima secco, si superano anche i 40 e pu non piovere per mesi. E' chiamata la citt delle Chiese ed ha una cultura particolarmente multietnica, formata da insediamenti di italiani, olandesi, polacchi, greci e anche vietnamiti.
5275Poster dei primi concerti degli U2 in citt

2217f4fdb4255b08dcd4b2a1ca3ee1eaL'Apollo Center, sede del primo concerto U2 in Adelaide

 

Sar il settimo concerto degli U2 in citt, la storia inizia con il lontano Unforgettable Fire Toure quella leg Under Australian Skies, che ha aperto un'autostrada nel rapporto tra la nostra band e gli abitanti in oceania. Il 20 e 21 settembre 1984, al piccolo Apollo Center circa 5mila persone a sera hanno assistito all'esordio degli U2 in citt, la seconda sera con questa setlist: Gloria, I Threw a Brick Through a Window, A Day Without Me, An Cat Dubh/Into The Heart, The Unforgettable Fire, Surrender, Two Hearts Beat as One, Seconds, Sunday Bloody Sunday, The Cry/Electric Co., i Fall Down, October, New Year's Day, Pride, Out of Control, encore(s) Party Girl, 11 O'Clock Tick Tock, I Will Follow, 40

 

ADELAIDE - JANUARY 4: A general view of Memorial Drive centre court during the Max Mirnyi, Jeff Morrison versus Andrew Florent and Ivan Ljubicic doubles match, during the AAPT Championships played at Memorial Drive, Adelaide, Australia on January 4, 2003. (Photo by Mark Dadswell/Getty Images)

Particolarmente infuocati furono i successivi due concerti, il 27 e 28 ottobre 1989, del favoloso Lovetown Tour. Ancora un posto molto piccolo, il Memorial Drive Park, lo stadio del tennis cittadino, circa 9mila persone a sera, con B.B.King e la sua band di supporto. Sono stati i primi concerti degli U2 outdoor in Australia, con la venue circondata da colline assiepate da fan che assistono ai soundcheck. La sera del 27 ottobre, durante I Will Follow Bono cade di testa gi dal palco, ma nonostante i fan pensino al peggio, lui continua a cantare finch la security lo recupera. Tutto il concerto si pu sentire qui.
Questa la setlist della seconda sera, il 28 ottobre 1989: Where The Streets Have No Name, I WIll Follow, Gloria, I Still Haven't Found, All i Want is You, Desire, All Along The Watchtower, Help, Bad, October, New Year's Day, Pride encore(s) Angel of Harlem, When Love Comes to Town, Love Rescue Me, encore(s) Star Spangled Banner, Bullet The Blue Sky, Running to Stand Still, With or Without You

u2_adelaide_vertigo_tour_dsc00408_412005548Adelaide Football Park, foto wikipedia

Gli U2 portano in citt anche lo ZooTv durante la mitica leg Zoomerang, unica data il 16 novembre 1993. Circa 30mila fan presenti e Big Audio Dynamite band di supporto, assieme a Kim Salmon and the Surrealists. Il concerto viene filmato interamente come prova, in vista dell'imminente dvd ufficiale di Sydney . Subito dopo The Fly, gli U2 si collegano via satellite con il vincitore del contest MTV Australia U2.
Questa la setlist della serata: Zoo Station, The Fly, Real Thing, Mysterious Ways, One, Until The End of The World, New Year's Day, Numb, Tryin' to Throw Your Arms, Angel of Harlem, Stay, Satellite of Love, Dirty Day, Bullet the Blue Sky, Running to Stand Still, Where The Streets Have No Name, Pride encore(s) Daddy's Gonna Pay For Your Crasched Car, Lemon, With or Without You, Love is Blindness, Can't Help Falling in Love

L'ultimo concerto in citt, curiosamente si svolto lo stesso giorno ma di tredici anni dopo, quando il 16 novembre 2006 gli U2 sono nello stesso stadio e sempre con 30mila fan che assiepano l'Adelaide AAMI Stadium, con Kanye West band si supporto.
La serata inizia con City of Blinding Lights e questi sono gli encore(s) Zoo Station, The Fly, With or Without You, The Saints Are Coming, Desire, Kite.

Il 19 novembre gli U2 saranno ancora in citt, sar Joshua Tree Time. L'appuntamento per noi sar marted verso le ore 11.00 del mattino!

5cf4c8d8a84a59023e9f61da

 

 

 

Scritta da: Staff il 16/11/2019

Gli U2 si addentrano in Australia, oggi Melbourne! Setlist e racconto del concerto

u2joshuatreetour2019brisbaneq-h1ghofu_ox

Melbourne 15 novembre 2019
SETLIST DEL CONCERTO

1. Sunday Bloody Sunday
2. I Will Follow
3. New Year's Day
4. Bad
5. Pride
6. Where The Streets Have No Name
7. I Still Haven't Found
8. With or Without You
9.Bullet the Blue Sky
10. Running To Stand Still
11.Red Hill Mining Town
12. In God's Country
13.Trip Through Your Wires
14. One Tree Hill
15. Exit
16.Mothers of the Disappeared
17. Angel of Harlem
encore(s)
18. Elevation
19. Vertigo
20. Even Better Than The Real Thing
21. Every Breaking Wave
22. Beautiful Day
23. Ultraviolet
24.Love Is Bigger Than Anything In Its Way
25. One

1

Cominciamo ad entrare nel vivo della veloce leg australiana/asiatica, del Joshua Tree Tour 2019. Gli U2 sono in citt da due giorni, il tempo non meraviglioso, ma l'affluenza procede, nonostante qualche problema all'accesso come abbiamo letto su qualche tweet.

Whole of The Mooooooooon, ore 10.40.. stiamo per cominciare, un abbraccio a tutti i fan U2.
Sunday Bloody Sunday rimbomba dentro il Marvel Stadium di Melbourne, ci sembra di sentire un'atmosfera elettrica. Il pezzo scivola via e per continuare a rompere il ghiaccio, ecco che inizia I Will Follow, che fa il suo debutto oggi (provata al soundcheck nel pomeriggio australiano). Spettacolare ritmo della canzone, Bono canta in modo splendido, arrivando alto alto.. your eyes, your eyeeeees.. il nostro Professore Bono.
Contrariamente a quanto immaginavamo, la canzone dell'amore incondizionato non sostituisce New Year's Day, Bono presenta la band alla vecchia regalando il risalto a tutti, mentre Edge suona la tastiera. Poi passa alla chitarra e ci regala il tipico riff della canzone, in doppia tonalit come sempre. Eccellente! Partecipazione nella media all'interno della venue e applausi al termine della canzone.
Sembra ci sar un pezzo in pi, adesso il momento magico di Bad, intro prolungata e Bono: Our prayer for tonight is an epic night of rock and roll. Where we let go of some things and hold onto others e poi quando entra anche Adam, il calore che emana il sound di quelli che ti fanno smettere di fare qualsiasi cosa, solo ascoltare la canzone. Wide Awaaaake.. snippet a sorpresaInto My Arms di Nick Cave.
In questo momento nessuno schermo, nessuna forma di distrazione dal nostro sound, solo le luci ad illuminare gli U2.
Pride! In the Name of Love! canzone evocativa, gi un grande classico poco dopo la sua pubblicazione, che il preludio al momento clou.

2Where The Streets Have No Name, Melbourne 15 novembre - tweet U2fanz

Ore 11.13 it's Joshua Tree Time con la sua numero uno, Where The Streets Have No Name, il pubblico canta sopra a Paul, Loooooooove tanto tanto looooove per questa canzone, per questo disco, per questa band , che il pubblico di Melbourne non nasconde. Ovazione al termine dell'inno. I Still Haven't Found What I'm Looking For, it's gospel sound! Finora gli U2 perfetti e Bono sta famigliarizzando sempre di pi anche con questo Tour.
Battito di mani a ritmo nella venue, sicuramente un momento molto suggestivo per un grande pezzo, singolo numero 1 nella classifica Billboard di agosto dell'anno di grazia 1987
Singin' In The Rain cantato da Bono con grande seguito, introduce With or Without You, che scivola anche con un'ottima performance del pubblico che accompagna sempre i nostri. Bono: What do lovers do? We sing our heart out!Ma attenzione! Cambio di atmosfera fin dalle prime note di Bullet the Blue Sky, qui ci piace tanto soffermarci sulla prova di Edge perch direziona i singoli momenti. Larry ed Adam sono sotto, lui sposta a piacimento l'aria della canzone. La sirena conclusiva parte circa trenta secondi prima, We Ruuun ma sotto, la chitarra di Edge fantastica!!! Into your arms, cara Amica mia.
E' il momento di Running to Stand Still, poesia pura. Pettiniamoci le orecchie cari fan U2, questo il nostro sound che si spegne con la magica armonica di Paul, il menestrello del rock, come fosse in una piazza con il cappello davanti, a tenere compagnia a 50mila persone che casualmente erano allo Stadio di Melbourne.

Red Hill Mining Town, piccola defaillance iniziale, solo Edge alla tastiera e Bono a seguirlo. Poi i problemi terminano ed il pezzo prende forma e viene portato a termine con la solita classe. Siamo nel lato B del magico Joshua Tree, che continua con la fantastica In God's Country, dove soprattutto Edge ci fa volare.

1
Paul fa parlare Larry prima di Trip Through Your Wires,

La band gioca all'inizio diTrip Through Your Wires, inizia con Larry che fa sentire il ritmo foxtrot della batteria, poi il pezzo prende forma cos come il successivo, One Tree Hill, mentre la pioggia si intensifica. Il momento viene sempre dedicato a Greg Carroll, l'emozione si respira anche nelle cuffie. Edge non perfetto sulla parte finale, in ben due momenti le note sono troppo alte, ma non cambia il risultato.
Exit! e Shadow Man sono nello stage, intensit che si sente nell'aria, Eeny, Meeny, Miny, Moe! fino alla fine, quando l'appuntamento con il cuore volge al suo termine. Le note di Mothers of the Disappeared risuonano nell'aria. controcanto di Edge in stile morriconiano e fantastico accompagnamento nella venue. Muchas gracias urla Bono, ma sbaglia lingua..
Ovazione nella venue, scroscio di applausi che rendono onore a questo disco. Termina il Joshua Tree Time per oggi, qui a Melbourne ed il concerto continua con Angel of Harlem, la canzone scivola via ancora con l'emozione di quanto abbiamo finora sentito e si spegne con i cori fluenti della venue. Pausa.

1tweet U2, il nostro Paul in versione Shadow Man!

Ore 12.20 in Italia, gli U2 ritornano sul palco, il momento di Elevation, si salta al Marvel Stadium. Entusiasmo spinto anche sulla successiva Vertigo, che comprende anche uno snippet di Devil Inside, omaggio agli australiani INXS.
Our former wild boy... now when his band mates want to get in trouble. he will find some. - Bono su Adam. He may be a scientist, we are pleased to be his experiment... his name is The Edge e parte Even Better Than The Real Thing.
Bono: The show must go on, or maybe it doesn't have to e subito doposi sente solo il piano di Edge e la parte iniziale di Every Breaking Wave, tutti attentissimi ad ascoltare. La canzone termina con Bono che sembra soffocare il magone ed il suggestivo momento viene accantonato dalla base di Beautiful Day, che apre ancora le danze.
Siamo verso il termine del concerto, il turno di Ultraviolet seguita daLove Is Bigger Than Anything In Its Way.
Shall we do this last song in the dark?
ed inizia One a chiudere questo concerto da Melbourne. La seconda strofa viene fatta cantare dal pubblico che reagisce bene, momento bellissimo da ascoltare. Very special time for us with you, le ultime parole di Bono, grandi grandi applausi da parte del pubblico. Bella serata.

Termina il secondo appuntamento australiano, band sempre pi on fire, molto buona anche la partecipazione nella venue, erano nove anni che gli U2 mancavano da queste parti. Next in Adelaide il prossimo marted 19 novembre. Un grande saluto da parte dello staff di U2place a tutti i fan, ed un ringraziamento per il bellissimo seguito sulle orme degli U2 e buonissimo week end a tutti.

 

ejz70dnwkaevf89tweet Goalissoul, da Melbourne 15 novembre 2019 la nostra band sullo stage all'inizio del concerto

1Durante lo snippet di Nick Cave su Bad, luci accese ad accogliere i nostri Eroi. Tweet Remy di U2start

1tweet di Lochness007, Where The Streets Have No Name, Melbourne

1tweet Mysteriousdays

Scritta da: Staff il 15/11/2019

U2 Experience: Live in Berlin a breve in TV e in home video?

Secondo quanto riportato in maniera circostanziata oggi daU2songsgli U2 starebbero per mandare in ondaExperience: Live in Berlin, la videoregistrazione dell'ultimo concerto dell'Experience + Innocence Tour 2018 tenutosi alla Mercedes-Benz Arena di Berlino esattamente un anno fa, il 13 novembre 2018.

La prima messa in onda dovrebbe avvenire il 30 novembre sull'emittente giapponeseNHK BS Premium, pochi giorni prima dei due concerti previsti allaSaitama Super Arena.

Lo speciale, della durata di 75 minuti, preceder l'uscita della registrazione integrale (si spera!) del concerto su supporti fisici (ragionevolmente Blu-ray e DVD).

Il broadcasting televisivo comprenderebbe, tra le altre, Vertigo, Even Better than the Real Thing, You're the Best Thing About Me, Pride (In the Name of Love) e la stupenda versione 2018 di New Year's Day.

Questa uscita seguirebbe quindi il solco fortunato di altre uscite video degli U2, dai DVD di Boston e dello Slane Castle registrati durante l'Elevation Tour del 2001, al Vertigo Tour di Chicago del 2005.

Per quanto riguarda invece l'attesissimo video del The Joshua Tree Tour 2017 ci sar probabilmente da pazientare fino al prossimo anno: l'uscita infatti, inizialmente pianificata per questi mesi, slittata di un anno, visto il proseguimento del The Joshua Tree Tour in Oceania e Asia, in corso in questo momento.

Ripercorriamo intanto insiemela bellissima setlist del concerto di Berlino del 13 novembre 2018, che come ricorderete venne schedulata per recuperare il concerto interrotto il 1 settembre per i problemi alla vocedi Bono:

 

  1. The Blackout

  2. Lights Of Home

  3. I Will Follow

  4. Gloria / Van Morrison's Gloria (snippet) / Patti Smith's Gloria (snippet)

  5. Beautiful Day

  6. Dirty Day

  7. Zoo Station

  8. The Fly

  9. Stay (Faraway, So Close!)

  10. Who's Gonna Ride Your Wild Horses

  11. Elevation

  12. Vertigo / The Jean Genie (snippet)

  13. Even Better Than The Real Thing Fish Out of Water Mix

  14. Hall of Mirrors (snippet) / Acrobat

  15. You're The Best Thing About Me

  16. Summer Of Love

  17. Pride (In the Name of Love)

  18. Get Out Of Your Own Way

  19. New Year's Day

  20. City of Blinding Lights

  21. Women of the World (snippet) / One / Invisible (snippet)

  22. Love Is Bigger Than Anything in Its Way

  23. 13 (There Is A Light)


 

ei_003

Scritta da: Outofcontrol il 14/11/2019

The Joshua Tree Tour 2019: Brisbane, Australia


(Photo by @U2tour)

Gli U2 sbarcano nella terra dei canguri con il loro The Joshua Tree Tour 2019 per la prima data a Brisbane. Dopo le due fantastiche date in Nuova Zelanda ad Auckland la band si appresta ad una serie di date in Australia.

Link Mixlr per seguire il concerto in diretta:
http://mixlr.com/mysteriousdays
http://mixlr.com/sherry5160

(The Whole Of The Moon)
1. Sunday Bloody Sunday
2. New Year's Day
3. Bad / Beds Are Burning (snippet)
4. Pride (In The Name Of Love)
5. Where The Streets Have No Name / California (There Is No End To Love) (snippet)
6. I Still Haven't Found What I'm Looking For
7. With Or Without You
8. Bullet The Blue / The Star-Spangled Banner (snippet) / America (West Side Story) (snippet)
9. Running To Stand Still
10. Red Hill Mining Town
11. In God's Country
12. Trip Through Your Wires
13. One Tree Hill
14. Exit / Wise Blood (snippet) / Eeny Meeny Miny Moe (snippet)
15. Mothers Of The Disappeared
16. Angel Of Harlem
17. Elevation
18. Vertigo / Devil Inside (snippet)
19. Even Better Than The Real Thing
20. Every Breaking Wave
21. Beautiful Day
22. Ultraviolet (Light My Way)
23. Love Is Bigger Than Anything In Its Way
24. One

@1KiwiKath
(Photo by @1KiwiKath)

@u2tourmartian
(Photo by @u2tourmartian)

@U2start
(Photo by @U2start)

u2start
(Photo by @U2start)

 

Scritta da: Staff il 12/11/2019

Si raddoppia ad Auckland: setlist e racconto del secondo concerto

u2com

Dopo la folgorante partenza di ieri mattina, oggi i nostri U2 replicano e sono pronti a riproporre i frutti pi preziosi della loro discografia! Salite a bordo con noi cari fan e mettetevi comodi! Sta per cominciare uno show unico che anche oggi sapr regalarci emozioni lontane e potentissime! Non appena disponibili vi forniremo tutti i link per seguire il concerto in diretta! Ecco infatti spuntare un bel mixlr da Auckland: http://mixlr.com/sherry5160

Vivete con noi la diretta del concerto anche attraverso il nostro forum, la nostra pagina Facebook o tramite Twitter!

Setlist
01. Sunday Bloody Sunday
02. New Year's Day
03. Bad
04. Pride (In The Name Of Love)
05. Where The Streets Have No Name
06 I Still Haven't Found What I'm Looking For
07. With or without you
08. Bullet The Blue Sky
09. Running to stand still
10. Red Hill Mining Town
11. In God's Country
12. Trip Through Your Wires
13. One Tree Hill
14. Exit
15. Mothers Of The Disappeared
16. Angel Of Harlem
Encores:
17. Elevation
18. Vertigo
19. Even Better Than The Real Thing
20. You're The Best Thing About Me
21. Beautiful Day
22. Ultra Violet (Light My Way)
23. Love Is Bigger Than Anything In Its Way
24. One

Ore 8:40. The whole of the moon il segnale che tutti aspettavamo! Ready, set, go!! Eccoli, i nostri U2 salgono sul palco e ci danno il benvenuto con Sunday Bloody Sunday, una vera pietra miliare della loro fantastica storia. All is quiet on New Year's Day... Si resta nell'eccellenza degli anni '80, brani che hanno formato il sound U2 e anche il nostro gusto musicale! Tutti in piedi signore e signori!! Si passa poi a Bad e sono centimetri di pelle d'oca fin dalle prime note, dalle prime parole che il nostro Bono ci regala... Un dono preziosissimo, una presenza in scaletta che non dobbiamo dare per scontato. Quella "very rare" Bad che viene suonata tutte le sere! Un'incredibile tappa di questo viaggio che oggi ci porta tutti ad Auckland. Pride (In the name of love) chiude questa prima sezione del concerto, un avvio da paura che, sommato a quello che ci aspetta, segna davvero un inizio letteralmente folgorante!

politoon

(Photo by @politoon)

Colore rosso. E' il momento di sua maest Where the streets have no name. Da troppo tempo non la sentivamo live. Non fa niente, di nuovo qui e niente cambiato. Il pubblico urla e piange la propria emozione. E noi con loro. Buon ascolto cari fan. Siamo nel pieno del Joshua Tree e il viaggio prosegue naturalmente con I still haven't found what I'm looking for... Momento molto toccante, con il pubblico che segue le evoluzioni della band e che si fa trascinare. La chitarra infinita di Edge ci porta dentro With or without you, un capolavoro assoluto che con classe ci avvolge e ci fa cantare come la prima volta. Ci tornano alla memoria mille momenti vissuti live insieme agli altri fan. Canzone potentemente evocativa! Ci risvegliamo e invece di essere nel sogno americano, siamo nella parte pi oscura di quell'idea. E' il momento della graffiante Bullet the blue sky... prima incursione nell'incubo stars and stripes! Questo viaggio molto pi tortuoso di quanto ci potessimo aspettare, ma queste sono the two Americas, baby!

harrykantas

(Photo by @harrykantas)

Running to stand still come sempre una ferita che non riesce a rimarginarsi e che, ad ogni concerto, si fa sentire... Esorcizziamo questa malinconia urlando le parole del testo, come fanno down under in questo momento! Still running! Still running! STILL RUNNING!!! Red Hill Mining Town un meraviglioso scorcio, di quelli lontani dagli itinerari turistici, dove non incontreremo visitatori casuali, ma noi sappiamo che questo il percorso che vogliamo affrontare. You're all that's left to hold on to. I'm still waiting. I'm hangin' on. You're all that's left to hold on to. Non ci siamo certo persi lungo il cammino e la conferma quel cartello che ci indica di essere arrivati di fronte a un nuovo eccezionale brano: In God's Country! La band si sta sciogliendo e ha voglia di giocare un po'. Larry accenna un ritmo foxtrot prima di accompagnare la band, armonica in resta, nella sinuosa Trip through your wires. Si riprende fiato prima di affrontare la salita che porta fino a One Tree Hill. Una canzone che suonata oggi assume ancora pi valore... La famiglia di Greg Carrol presente al concerto e la dedica di Bono tutta per loro. "On our first trip to these islands... a young man on the local crew told us there was one thing missing on the tour. And it was him!". Emozione purissima.


harrykantas-4

(Photo by @harrykantas)

Il basso di Adam prepara il terreno per la tappa pi dolorosa. Exit una coperta scura che cala sopra di noi con la sua oscura potenza. Bono si trasforma e ci spiega cosa possono fare le hands of love... Exit incalzante, ti insegue e infine ti raggiunge con tutta la sua forza! Sembra quasi che l'esplosione musicale finale arrivi da dentro di noi!! PEZZO STELLARE! Mothers of the disappeared la strada che ci porta fuori da questo momento oscuro e chiude il nostro The Joshua Tree. Pura poesia. Le madres sono sempre presenti. Il set per non concluso... C' ancora spazio per una coinvolgente Angel of Harlem pima degli encores. Perch l'America anche questa!

wesy_b

(Photo by @wesy_b)

Si riparte veloci, accelerando sempre di pi... Elevation e Vertigo, sigillate ormai insieme, sono la ripartenza energetica che la band propone. Ritmi alti che si confermano, con ben altra attitudine rispetto ai due pezzi precedenti, con Even better than the real thing. Una spruzzata di Achtung Baby in questa mattinata dal sapore anni '80. Ci sta proprio bene in questa specie di ritorno a casa dopo il pellegrinaggio al Joshua Tree. E' quindi il momento della leggerezza di You're the best thing about me che sostituisce Every breaking wave, suonata ieri a questo punto della scaletta. Beautiful day coem sempre fa cantare i fan. Uno dei grandi successi degli anni 2000 che trova la calda risposta del pubblico. Il nostro cantante traccia la via e i fan lo seguono come fosse il pifferaio di Hamelin...

janethoye

(Photo by @janethoye)

Ultraviolet ha tutto un altro peso specifico e si sente immediatamente! Rappresenta un'altra preziosa gemma della discografia uddue! "You bury your treasure where it can't be found, but your love is a secret that's been passed around. There is a silence that comes to a house where no one can sleep. I guess it's the price of love; I know it's not cheap!". Ci avviamo verso la fine del concerto e Bono ha ancora tanta voglia di parlare. La band sta ritrovando confidenza con il palco e inizia a godersi a pieno questi momenti! Il nostro cantante saluta il primo ministro neozelandese Jacinda Ardern che presente al concerto e si lancia in Love is bigger than anything in its way. Questa canzone il solito inno che, a forza di rilanciare il coro ancora e ancora, alla fine ci lascia senza voce. In qualche modo per dobbiamo riattivare le corde vocali perch Bono, dopo aver ricordato le vittime degli attentati di Chirstchyrch del marzo scorso ("It's hard to respond to such hate with such grace, but you did it"), ci chiede di accompagnarlo con One. Pubblico che non sembra rispondere con la potenza di fuoco che conosciamo bene qui in Italia, ma il momento resta magico. La band saluta cos Auckland, con una coppia di concerti che riaccendono un fuoco solo sopito e che aveva soltanto bisogno di un po' di ossigeno per ravvivarsi. Buon tour a tutti!

daramunnis

(Photo by @daramunnis)

harrykantas-2

(Photo by @harrykantas)

harrykantas-3

(Photo by @harrykantas)

harrykantas-5

(Photo by @harrykantas)

u2tour

(Photo bu @U2tour)

sallieanng-2

(Photo by SallieAnnG)

jessearcher

(Photo by @jessearcher)

 

 

Scritta da: Staff il 09/11/2019

Joshua Tree Tour il ritorno - Auckland primo concerto, setlist e racconto del concerto

1tweet Allanfowler

SETLIST AUCKLAND 8 NOVEMBRE 2019

1. Sunday Bloody Sunday
2. New Year's Day
3. Bad
4. Pride
5. Where The Streets Have No Name
6. I Still Haven't Found
7. With or Without You
8. Bullet The Blue Sky
9. Running To Stand Still
10. Red Hill Mining Town
11. In God's Country
12.Trip Through Your Wires
13. One Tree Hill
14. Exit
15. Mothers Of The Disappeared
16. Angel Of Harlem
(encores)
17. Elevation
18. Vertigo
19. Even Better Than The Real Thing
20. Every Breaking Wave
21. Beautiful Day
22. Ultraviolet
23.Love Is Bigger Than Anything In Its Way
24. One

L'8 novembre arrivato e ad Auckland tutto pronto per la nuova avventura degli U2
Bel tempo, clima gradevole e orari per noi europei, decisamente pi comodi rispetto a quelli americani.
Ore 20.37 di Auckland, rimbombano le promettenti note dei Waterboys del loro iconico pezzo The Whole of The Moon! ci siamo.. Caro popolo U2, chi in diretta, chi leggendo, chi con il pensiero, siamo tutti con la testa ad Auckland ed alla nostra band.

Sunday Bloody Sunday la canzone di apertura, un grande abbraccio a tutti i cuori in fermento in questo momento..
Dalle prime note sentiamo subito un ottimo Paul, preciso. Gli U2 sono sul palco, tutti allineati a seguire soprattutto il drum di Larry, seconda parte di Sunday sottovoce con Bono che cerca di solleticare il popolo Kiwi presente con i celebri One More!

4Tweet U2Start

Gli U2 continuano ad affrescare la tela e subito dopo inizia un fantastico momento tutto nostro, New Year's Day! Sentiamo sempre una band attenta, che deve scrollarsi la ruggine della pausa e quindi svolge il compito in modo preciso. Under A Blood Red Sky risuona all'Mt Smart Stadium e la gente batte le mani a ritmo. E' uno dei nostri pezzi preferiti!
Bad! questo tour ha una setlist che elenca di seguito dei petardi che sono la nostra storia, clima eccitato nella venue, anche questo pezzo suonato senza forzare, Bono nei falsetti ci sa fare ancora.. preservati amico Paul.
La parte strumentale finora perfetta, senza sbavature sia suonata che cantata. Verso la fine Bono fa spegnere le luci, vuole vedere le luci del popolo All Blacks e cerca di solleticarli attraverso i cori, finora poco seguito.
e pronuncia: "All over the world the word 'freedom' is being weighed and measured...even in America, a country born on a dream of freedom and equality. Come with us now to that place. We all have a stake in the idea of America."
Il processo di avvicinamento al sound del gioiello di famiglia, passa attraverso Pride,

5tweet U2start

E' come essere dentro un depuratore e stiamo attraversando tutti i filtri che ci puliscono e ci fanno arrivare a Joshua Tree puri come dei bambini.E gi dalle prime note dell'intro un'emozione infinita, siamo fan degli U2 anche per questi momenti.. tutti nostri, ecco la regina della storia della musica, Where The Streets Have No Name..
Paul: 'We sing for a world without war. For a dream we are still waiting to wake up in. We sing', che grandissimo momento, regaliamocelo tutto. Ovazione controllata al termine del maestoso pezzo.
Ma tutto un treno in corsa nel profondo della nostra vita, la numero 2 di Joshua I Still Haven't Found What i'm Looking For, la canzone sveglia i coretti del popolo presente e quando si spegne in modo naturale, risuonano le note di un petardo anni '80, quella With or Without You che ha fatto conoscere questa band a milioni di giovanotti.
La band continua a suonare alla grande, senza forzare e sempre in modo preciso. Paul in questa canzone sta tarando la voce, un p sottovoce un p forzando. Grande grande momento, grande Edge e Adam solito diesel, che cura il sottofondo dell'impalcatura musicale della canzone, assieme a Larry.
La canzone accompagnata fino alla fine, scroscio di applausi interrotti dall'aggressivo entry di Bullet The Blue Sky, pezzo eccellente e suonato come nell'anno di grazia 1987. Adoriamo letteralmente questo impazzare di Edge, qu e l, alto e basso. Adam e Larry sono coordinatissimi e Paul sta recitando da par suo. Il solo di Edge perfetto, che grandissima canzone e nella parte finale c' quel crescendo di Edge che ci spinge in altra dimensione. We run into the arms.

1tweet Amubalt

Silenzio!
Running To Stand Still e viviamo in slow motion la nostra vita, che momento emozionante, Still running with U2 caro Paul il nostro capopopolo e le lacrime sgorgano fino alla fine dell'ultima nota dell'armonica. Tutto evocativo, tutto intimo e meravigliosamente U2.
Nemmeno il tempo di capire cosa stiamo vivendo, parte Red Hill Mining Town, welcome on the B-sides of the Joshua Tree cassette. Abbiamo nostalgia cari fan, tanta tanta nostalgia. Che momenti fantastici
We wait all day
For night to come
And it comes
Like a hunter child

Applausi dalla venue, ma siamo solo a met del lascito. Tocca ad In God's Country, qui ogni volta torniamo con la mente al meraviglioso sorriso di Bono nel take di R&H, aiutateci voi cari U2, we need new dreams tonight, ma voi ci siete sempre. Il solo di Edge stacca la pelle, il nosto sound e fino alla fine della canzone ci ipnotizza e ci trasporta.

Bono cerca Irish flag nella venue, si dice contento di essere in questo momento in Nuova Zelanda e poi cominciaTrip Through Your Wires, ancora l'armonica di Paul stavolta ad introdurre la canzone.

8tweet U2tourmartian

Bono ricorda quel primo tour in Nuova Zelanda, erano i primi di settembre del 1984, il jet-lag non lo lasciava dormire ed alle 3am sveglissimo, si fatto una passeggiata fino alla One Tree Hill, accompagnato da qualcuno della crew e da Greg Carrol. Quella notte nata una grande amicizia, purtroppo interrotta bruscamente nel luglio 86 ed il solito grande cuore della band non dimentica nessuno.
L'intro del pezzo della luna rossa un omaggio a Greg, "We got a very close Kiwi friend who was taken away from us too soon... But in a way he's still very present. This is for Greg Carroll. This is One Tree Hill." qui ad Auckland. Mentre il sound sofisticato ci risuona nelle orecchie. Adam ritmato, Edge ci accompagna per mano e Bono continua a cantare in modo preciso, senza forzare, la prima data, troppo presto farlo. Verso la fine Edge toppa un paio di note, ma esperto e riprende la strada giusto in tempo per sussurrare con noi. Oh great Ocean, oh Great See, run to the ocean, run to the sea. Lacrime e cuori a profusione.
Exit time! auto-ipnosi in atto, momento potentissimo eseguito perfettamente e si arriva a Mothers Of The Disappeared, che con la sua Spanish Guitar ci aiuta a continuare il nostro momento introspettivo. Ogni volta che ascoltiamo Joshua Tree intero ci spinge a continuare a scavare. Il sound il nostro sound, i coretti finali alzano il volume nella venue che il nostro Capo ha in pugno.
Termina cos, nel modo pi delicato e maturo il primo Johsua Tree Time. Ovazione nella venue e inizia Angel Of Harlem, cori alla fine e breve pausa.

13Tweet U2start

14tweet U2start

Ore 10.08 sempre in diretta, la band ritorna sul palco sulle note di Elevation, Paul: Are you ready again? Elevated?Ed andiamooooo. Sullo schermo le stesse immagini dell'eiTour.
Tutti a saltare anche nel pezzo successivo, Vertigo!nella venue clima incandescente, prolungato daEven Better Than The Real Thing, Paul is dead i'm fucking Bonooo. C' anche MacPhisto!
Every Breaking Wave taglia l'aria, Edge al piano e Bono a cantare. Tocca a Beautiful Day rimbombare sul cielo di Auckland e nelle nostre orecchie. Siamo verso la fine del programma ed il turno di Ultraviolet.
Mentre il turno diLove Is Bigger Than Anything In Its Way ed asorpresa One il pezzo a chiudere la prima serata e sorvoliamo pure sul pochissimo accompagnamento della venue. Noi invece ci siamo.

E' andata in onda la prima trasmissione live della prima data della nuova leg del Joshua Tree Tour 2019, band senza sbavature, generosa e molto concentrata nel riprendere familiarit dopo la pausa. Le premesse sono molto incoraggianti, un grande abbraccio a tutti i cuori ancora in fermento, siamo fan della pi grande band al mondo! e buon venerd a tutti i fan U2

 

12Greg Carrol

20tweet Talktonight

Scritta da: Staff il 08/11/2019

Auckland & U2

auckland

Siamo pronti per tornare a sognare?
Gli U2 hanno organizzato una nuova leg portando la celebrazione del Joshua Tree Tour, stavolta in una parte del mondo nel quale non erano passati nemmeno nell'anno di grazia 1987.
E sar il ritorno di Joshua Tree a caratterizzare il nostro prossimo mese abbondante, che per noi rappresenta praticamente uno stile di vita, il gioiello di famiglia esposto nella sala pi prestigiosa del Museo e suonato tutte le sere, dall'intro epocale di Where The Streets Have No Name, alle ultimissime note del riverbero della Spanish Guitar di Edge, di Mothers Of The Disappeared.
Nell'ordine i Paesi interessati saranno Nuova Zelanda, Australia, Singapore, Giappone, Corea del Sud, Filippine e per concludere ultima data a Mumbai in India. Come da tradizione targata U2place, cercheremo di raccontare i precedenti concerti degli U2 in quelle citt dove torneranno a suonare, lo faremo sempre cercando di tramandare gli episodi e gli aneddoti pi interessanti, anche per capire che tipo di ambiente attender i nostri eroi.

E' il turno quindi di Auckland, capitale della Nuova Zelanda da met del 1300, quando i primi Maori si insediarono nell'istmo della citt, che per conformazione ha due bacini portuali distinti. Si estende sopra una superficie vulcanica che comprende una cinquantina di coni vulcanici, il pi importante di questi il Rangitoto, proprio di fronte alla citt.
L'area metropolitana di circa 1.8 milioni di abitanti, la met di essi di origine Britannica/Europea, mentre sono 150mila i mitici Maori. Un milione di turisti al mese arrivano affascinati da una delle culture pi caratteristiche ed una delle citt pi care al mondo, ma anche al terzo posto per qualit della vita.

Nove i concerti degli U2 in totale ad Auckland e la storia inizia con la lontana prima doppietta durante la leg inaugurale dell'Unforgettable Fire Tour, dell'1 e 2 settembre 1984 alLogan Campbell Centere durante la seconda sera da ricordare l'esordio live diUnforgettable Fire. Erano le primissime serate del tour, il disco sarebbe stato pubblicato solo un mese pi tardi, quindi anche solo leggendo la setlist, possiamo pensare ad un'estensione del War Tour. In ognuno dei due concerti gli U2 salgono sul palco sulle note di 4th of July come da tradizione di quel tour.
Questa la straordinaria setlist completa del concerto del 2 settembre, che si pu ascoltare anche qui: Out of Control, Twilight, An Cat Dubh / Into The Heart, The Unforgettable Fire, Surrender, Two Hearts Beat as One, Seconds, Sunday Bloody Sunday, The Electric Co., I Fall Down, October, New Year's Day, Pride, Gloria encore(s) Party Girl, 11 O'Clock Tick Tock, I Will Follow e 40.
Durante il breve soggiorno nella capitale all blacks, gli U2 conoscono Greg Carrol, il quale spicca per la sua personalit, perch un ragazzo perspicace, attento e molto divertente. Paul McGuinness gli offre un lavoro fisso e Greg diventa cos lo stage-roadie di Bono, il resto della storia la conosciamo. Qui un'intervista rilasciata da Paul alla TV neozelandese proprio in quei giorni.

9_lovetown_tourfoto del Lovetown 1989, presa da U2.com

wss-drone-18Il terrapieno del Western Springs Stadium

Si salta in avanti di cinque anni per il ritorno degli U2 in questa parte del mondo, arrivando alla doppietta del leggendarioLovetown Tour, il 10 e 11 novembre 1989 al Western Springs Stadium, una sorta di anfiteatro naturale che si presta molto ai concerti d'estate. Quelli sono anni leggendari per la nostra band e in quella parte del mondo i sold out sono praticamente istantanei. Come nel caso della serata dell'11 novembre, quando 60mila fan riescono ad ottenere l'agognato biglietto, suggerendo agli U2 di raddoppiare ad Auckland, schedulando una seconda data per il giorno prima.
In questo caso per solo 20mila neozelandesi andarono ai botteghini e gli U2 complice l'intimit, il 10 novembre 1989 regalarono una serata da ricordare ed una One Tree Hill emozionante, la prima dedicata a Greg Carroll dopo la visita della band alla sua tomba. Quella sera non manca il riferimento di Bono a quanto sta succedendo a Berlino con la caduta del muro.
Questa la setlist completa del 10 novembre 1989: Bullet the Blue Sky, Desire, All Along The Watchtower, All I Want Is You, Where The Streets Have No Name, I Will Follow, I Still Haven't Found, MLK, One Tree Hill, Bad, Van Diemen's Land, New Year's Day, Pride encore(s) People Get Ready, Angel of Harlem, When Love Comes To Town, Love Rescue Me, With or Without You e 40.
La sera dell'11 invece, setlist stravolta e ultima volta live di October fino al finale di leg usa dell'ieTour nel 2015

L'occasione successiva in zona targata Zoomerang, la leg asiatica del celebre ZooTv, con l'unica data il 4 dicembre 1993 sempre al Western Springs Stadium, quando 40mila persone si esaltano per cantare assieme una setlist fantastica. I Big Audio Dynamite band di supporto eOne Tree Hill snippet su One, picco emotivo della serata. Durante il concerto Macphisto telefona ad una casa sulla collina di fronte allo Stadio ed il proprietario chiede il permesso per guardare gratis il concerto..
Setlist completa del 4 dicembre 93: Zoo Station, The Fly, Even Better Than The Real Thing, Mysterious Ways, One/One Tree Hill, Until The End of The World, New Year's Day, Numb, Tryin' to Throw Your Arms Around the Workd, Angel of Harlem, Stay, Satellite of Love, Dirty Day, Bullet the Blue Sky, Running to Stand Still, Where The Streets Have No Name, Pride encore(s) Daddy's Gonna Pay For Your Crashed Car, With or Without You, Love Is Blindness, Can't Help Falling in Love.

internationalrugbyleague

Dal 1993, per ritrovare gli U2 ad Auckland bisogna fare un balzo in avanti di ben 13 anni, quando la carovana del Vertigo Tour si ferma in citt per la doppietta del 24 e 25 novembre 2006 all'Mt Smart Stadium che pu contenere fino a 47mila fan. In entrambe le serate, Kanye West band di supporto.
Questa la setlist del 25 novembre: City of Blinding Lights, Vertigo, Elevation, Until The End of The World, I Still Haven't Found, Beautiful Day, Angel Of Harlem, Walk On, Sometimes You Can't Make it, Bad, Sunday Bloody Sunday, Bullet the Blue Sky, Miss Saraievo, Pride, Where The Streets Have No Name, One encore(s) The Fly, Mysterious Ways, With or Without You, The Saints Are Coming, Desire e One Tree Hill.

4392699Foto Stuff.co.nz, info tratte anche da questo articolo

Le ultime due serate finora suonate ad Auckland sono datate 25 e 26 novembre 2010, durante la leg australiana del mastodontico 360Tour. Ovvio sold out e Jay-Z band di supporto, sul palco con gli U2 anche durante Sunday Bloody Sunday e Scarlet. La seconda sera in ricordo del disastro alla miniera di Pike River del 26 novembre 2010, nello schermo del Claw sono circolati i nomi delle 29 vittime.
One Tree Hill torna in setlist per la prima volta nel tour e Scarlet viene incredibilmente proposta per la prima volta live, dopo averla suonata durante un'intervista del settembre 81 alla Radio BBC.
Questa la setlist completa del 25 novembre 2010: Stingray, Beautiful Day, I Will Follow, boots, Magnificent, Mysterious Ways, Elevation, Until The End of The World, I Still Haven't Found, One Tree Hill, Pride, In a Little While, Miss Sarajevo, City of Blinding Lights, Vertigo, Crazy, Sunday Bloody Sunday, Scarlet, Walk On encore(s) One, Where The Streets Have No Name, Ultraviolet, With or Without You.

Ancora pochi giorni, il sipario si alzer venerd 8 novembre e quando saranno le ore 9.00 in Italia, avremo i nostri U2 praticamente alle antipodi rispetto a noi.
Come sempre noi di U2place seguiremo in diretta i concerti nei nostri canali e le porte sono aperte a chiunque vorr far parte del nostro mondo. Forza U2 fan, tiriamo fuori tutta la passione, it's Joshue Tree time!

 

auckland_one_tree_hill_bg_wiki

One Tree Hill, luogo commemorativo sia per i Maori che per gli altri neozelandesi. Collina vulcanica alta 182 metri alla quale il grande cuore di Paul ha voluto intitolare la canzone dedicata a Greg Carrol, deceduto il 3 luglio 1986

fonti: U2gigs, mitico Pimm e varie ricerche web

maxresdefault

Scritta da: Staff il 05/11/2019

[Spoiler] Ecco le canzoni provate ad Auckland!

Cari fan, sono terminateda pochi minuti ad Aucklandle prove della band di quello che sembra essereil primo canovaccio completodi setlist per il The Joshua Tree Tour 2019,anche se sarebbe pi appropriato parlare di arazzo, di tessuto damascato intrecciato con i fili d'oro del 1987.

Vi ricordiamo intanto l'appuntamento con la prima delle 15 dirette di questo nostro The Joshua Tree Tour 2019:

Venerd 08/11 alle ore 09:00 italiane per seguire insieme il concerto inaugurale dal MountSmart Stadium di Auckland, Nuova Zelanda.

Ma andiamo al sodo, di seguito quanto provato oggi 4 novembre:

Nel pomeriggio:

- Stuck in a Moment You Can't Get Out Of (cantata da The Edge)
- Every Breaking Wave (versione 2015)
- The Miracle (Bonoe Edge)
- Even Better Than The Real Thing
- You're the Best Thing About Me (versione 2018)
- Beautiful Day
- Red Hill Mining Town

Serata:

- Intro: Whole Of The Moon
- Sunday Bloody Sunday
- New Years Day
- Bad / America (snippet)
- Pride (In The Name Of Love)

- Where The Streets Have No Name
- I Still Havent Found What Im Looking For
- With Or Without You
- Bullet The Blue Sky
- Running To Stand Still
- Red Hill Mining Town
- In Gods Country
- Trip Through Your Wires
- One Tree Hill
- Exit / Wise Blood (snippet) / Eent Meeny Miny Moe (snippet)
- Mothers Of The Disappeared

- Angel of Harlem
- Elevation
- Vertigo
- Even Better Than The Real Thing
- Every Breaking Wave
- Beautiful Day
- Ultra Violet (Light My Way)
- Love Is Bigger Than Anything In Its Way

Quanto suonato in serata ha quindi tutta l'aria di essere una prova generale del concerto, che ci riporta subito con la mente all'estate 2017...

Scritta da: Outofcontrol il 04/11/2019

The Joshua Tree Tour 2019: Nuova Zelanda e prime prove, ci siamo quasi!

u2_a2_nz_1-696x982

Cari fan, apoco pi di due settimane dall'inizio delThe Joshua Tree Tour 2019 qualcosa inizia a muoversi alMount Smart Stadium di Auckland, in Nuova Zelanda!

ehjdiu_w4aavgic

ehjditawoaarmli
Come riportato su Twitter da U2startsono infatti stati scaricati presso lo stadio che ospiter le due date inaugurali i primi container con le strutture del palco.

La band avrebbe iniziato le prove in vista del tour gi a inizio ottobre, nel sud della Francia, mentre l'arrivo in Nuova Zelanda previsto non prima di inizio novembre.

Ancora pochi giorni di pazienza e potremo quindi tornare a gustare il capolavoro assolutoThe Joshua Treelive!

Scritta da: Outofcontrol il 23/10/2019

U2 Three in vinile per il Black Friday 2019!

U2-Three_12inch-Sleeve_Front_2019_rev6

Cari fan, ottime notizie in arrivo sul fronte riedizioni: infatti in arrivo in occasione del Black Friday del prossimo 29 novembre una ristampa in edizione limitata del leggendario EP U-2 Three, primissimo discopubblicato dalla band nel lontano 1979!

Come riporta il sito del Record Store Dayil disco verr proposto in vinile da 12" (proprio come all'epoca) in edizione limitata (non chiaro se in 7.000 oppure 17.000 copie) per celebrare i 40 anni esatti dall'uscita.

L'EP venne originariamente pubblicato in Irlanda nel settembre 1979conOut Of Control, Stories For BoyseBoy-Girl.

Tutte e tre le canzoni vennero registrate ai leggendari Windmill Lane Studios di Dublino conChas De Whalley come produttore.

Il lato A dell'EP venne scelto tramite un sondaggio condotto da Dave Fanning sulla RT (la radio nazionale irlandese, emittente che lo vede protagonista ancora oggi).



 

Una delle prime 1000 copie numerate dell'EP U-2 Three del settembre 1979
Successivamente il disco venne ristampatoin edizione non limitata e anche in formato 7"


Scritta da: Outofcontrol il 08/10/2019

Gli U2 presto in Studio?

c7jgiu5vwaauvfvda un tweet di Ryan Tedder

In una recente intervista pubblicata oggi da Rockol.it, Ryan Tedder frontman degli One Republic, si espresso cos, come da estratto dell'articolo

Lavorare con una band come gli U2, che ha dinamiche interne consolidate, piuttosto difficile, ammette Tedder che ha collaborato alla produzione di Songs of innocence e Songs of experience. In questi due casi, Ryan ha ricevuto quote come produttore, ma non compare come autore anche se, ci racconta, lui e Brent Kutzle, altro membro degli OneRepublic, hanno scritto una parte di Summer of love in Italia, a Venezia. Bono e The Edge sono come direttori dorchestra. Ascoltano i provini e assemblano le canzoni prendendo la melodia da un demo, gli accordi da un altro, gli archi da un terzo provino. Con loro una canzone non mai finita. Passi tre mesi a lavorare su un pezzo, ti congedi e tutti sembrano soddisfatti del risultato. Bono e gli altri se ne vanno a ze, in Francia, passano tre settimane e ti chiamano [imita la voce di Bono]: Ryan Ryan, stiamo pensando di accelerare la canzone e magari metterci qualcosa di punk, tipo una nuova linea di basso. Ah, s, unaltra cosa: ho riscritto completamente il testo. E questa cosa succede con tutti i pezzi! Gli U2 sono il miglior gruppo del pianeta, ma con loro capita non di rado di produrre 70 versioni di una sola canzone.

La collaborazione di Ryan Tedder con gli U2 continua in vista del prossimo album degli irlandesi. Ho parlato con loro giusto la scorsa settimana. Lavoreremo assieme a qualche nuovo pezzo quando sar a Los Angeles. Credo sia loro intenzione fare un disco completamente diverso dagli ultimi due. Sar pi semplice. Sai, come un pendolo. Quando fai un album molto prodotto, con dentro tanti strumenti, il progetto successivo lo vuoi pi scarno e ti domandi: e se il disco avesse il sound di quattro musicisti che suonano in una stanza?.

L'articolo completo qui

2014u2_getty476238401_10030314-1

Scritta da: Staff il 24/09/2019

In arrivo October e Pop in edizione colorata

u2-october

Continua la serie dei vinili colorati ristampati in edizione limitata. Il prossimo 11 ottobre verranno pubblicati October e Pop.

October sar una versione color crema e avr l'audio rimasterizzato nel 2008. Pop invece sar una ristampa color arancio e sar un doppio vinile.
I vinili saranno disponibili su U2.com e in qualche nazione anche in alcuni negozi di dischi indipendenti, in UK probabilmente usciranno da HMV.

Entrambi i dischi saranno 180gr.

U2.com ufficializzer l'annuncio nei prossimi giorni.

Scritta da: Staff il 27/08/2019

U2.com iNNOCENCE + eXPERIENCE Live, 2015 & 2018: le canzoni

large

Svelato il contenuto di iNNOCENCE + eXPERIENCE Live, 2015 & 2018,il set dedicato ai fan iscritti a u2.com peril 2019.

Edizionecome di consueto dedicata a noi fan e che ruotaattorno ai live degli ultimi due lavori in studio degli U2, registrati tra Nord America e Europa nel corso dei tour 2015, 2017 e 2018.

Di certo sar un piacere mettere nel lettore CD questa raccolta e tuffarci subito a piene mani nei ricordi di un fantastico triennio live che ha visto i fan italiani presenti in lungo e in largo agli angoli dei due continenti!

Italia ben rappresentata e coccolata anche quest'anno: su23 canzoni estrapolate dai tour 2015, 2017 e 2018 sono infatti due le tracce registrate nel corso degli 8 concerti italiani.

  • Landlady - Live from Mediolanum Forum, Milan, 12th October 2018

  • The Little Things That Give You Away - Live from Olympic Stadium, Rome, 15 July 2017


 

U2 Live Songs of iNNOCENCE

  1. The Miracle (of Joey Ramone) - Live from Madison Square Garden, New York, 27th July 2015

  2. Iris (Hold Me Close) - Live from Bell Centre, Montreal, 6th June 2018

  3. Cedarwood Road - Live from AccorHotels Arena, Paris, 7th December 2015

  4. Song For Someone - Live from TD Garden, Boston, 14 July 2015

  5. Raised By Wolvess - Live from The Globe, Stockholm, 22nd September 2015

  6. Invisible - Live from Air Canada Centre, Toronto, 6th July 2015

  7. The Troubles - Live from Rogers Arena, Vancouver, 14th May 2015

  8. California - Live from United Centre, Chicago, 2nd July 2015

  9. Every Breaking Wave - Live from United Centre, Chicago, 28th June 2015

  10. The Crystal Ballroom - Live from TD Garden, Boston, 14th July 2015

  11. Volcano - Live from 02 Arena, London, 2nd November 2015


U2 Live Songs of eXPERIENCE

  1. Love Is All We Have Left - Live from NYCB Live, Uniondale, 9th June 2018

  2. The Blackout - Live from SSE Arena, Belfast, 28th October 2018

  3. Lights Of Home - Live from Royal Arena, Copenhagen, 30 September 2018

  4. Landlady - Live from Mediolanum Forum, Milan, 12th October 2018

  5. Red Flag Day - Live from Lanxess Arena, Cologne, 4th September 2018

  6. Get Out Of Your Own Way - Live from Madison Square Garden, NY, 1st July 2018

  7. American Soul - Live from T-Mobile Arena, Las Vegas, 12th May 2018

  8. Summer Of Love - Live from Barclaycard Arena, Hamburg, 4th October 2018

  9. You're The Best Thing About Me - Live from The Forum, Inglewood, 16th May 2018

  10. The Little Things That Give You Away - Live from Olympic Stadium, Rome, 15 July 2017

  11. Love Is Bigger Than Anything In Its Way - Live from Mohegan Sun, Uncasville, 3 July 2018

  12. 13 (There Is A Light) - Live from Ziggo Dome, Amsterdam, 8th October 2018



large-1
large-3

 

 

Scritta da: Outofcontrol il 22/07/2019

Michael Hutchence & U2

Sliding doors. La vita fatta di scelte e anche dietro a quelle pi banali, si possono nascondere effetti decisivi che portano la nostra vita in una direzione o in unaltra. Col senno di poi viene naturale pensare a come sarebbe potuta andare, a come avremmo dovuto giocare le carte che la sorte ci aveva servito... Diventa quasi un riflesso ovvio quando si pensa a situazioni tragiche come quella di Michael Hutchence, fantastico frontman degli INXS, la cui scomparsa sembra dover essere l'imprescindibile punto di partenza di ogni narrazione circa la band australiana. La mattina del 22 novembre 1997, a soli 37 anni, Michael Hutchence fu infatti ritrovato senza vita nella sua stanza dalbergo soffocato da una cintura stretta intorno al collo. Lautopsia stabil che si era trattato di suicidio. Un finale doloroso che ha segnato il ricordo di molti appassionati di musica, ma che di certo non deve in alcun modo cancellare il contributo musicale fornito dagli INXS.

hutchence1

La band nata nel 1977 (un anno dopo ai nostri) con il nome di The Farriss Brothers (i 3 fratelli Farriss sono stati infatti parte fondamentale del gruppo suonando rispettivamente chitarra, batteria e tastiere), nei primissimi '80 inizi a girare in lungo e in largo lAustralia tenendo concerti e facendosi le ossa, convinti di avere nelle proprie corde il talento necessario per sfondare. Gi con i loro primi dischi la band pian piano inizi ad essere notata e apprezzata, anche a livello di vendite, fino in America. Un percorso parallelo a quello dei nostri U2 che stavano lentamente conquistando il mondo della musica...

Fu per con il quarto album The swing (1984) che la crescita degli Inxs divenne evidente e potentissima, anche grazie allintervento di Nile Rodgers, mente degli Chic, che produsse per loro il brano Original Sin, primo singolo del disco. Il successo fu dirompente. Tutto questo accadeva mentre gli U2 si affidavano a Brian Eno per una collaborazione che avrebbe permesso alla band di esprimere a pieno il proprio talento, a partire da The unforgettable fire. La scelta di un nuovo produttore che trova la chiave giusta per aprire uno scrigno pieno di tesori... Sliding doors.

inxs

Le due band, anche se a distanza, condivisero anche la storica giornata del 13 luglio 1985. Mentre a Wembley gli U2 infiammavano il pubblico del Live Aid segnando una delle loro pagine pi gloriose, gli INXS avevano da poco concluso il loro set sul palco del concerto Oz for Africa tenutosi a Sidney e iniziato circa 12 ore prima di quello di Londra. Il concerto australiano fu organizzato in collaborazione con Bob Geldof e gli altri artefici del Live Aid e ne condivise gli obiettivi. Gli Inxs suonarono per ultimi e proposero una scaletta con Original Sin, Listen like thieves, Kiss the dirt, What you need e Dont change.

Michael, ai tempi 25enne ( infatti nato nel 1960 proprio come il nostro Bono), dimostrava di saper tenere il palco come pochi altri, senza sfigurare se paragonato al nostro cantante, a Dave Gahan o agli altri grandi dellepoca (alcuni lo definirono addirittura l'erede di Mick Jagger).



Alla fine del 1985 gli INXS fecero uscire il loro nuovo album Listen like thieves che per alcuni rappresenta il loro disco pi udduico, anche se musicalmente i due gruppi non possono essere complessivamente avvicinati dal punto di vista stilistico. E quindi nel 1987 che la band australiana regal il suo lavoro pi importante, quel Kick dove sono presenti pezzi ancora oggi ben presenti nella memoria anche dei meno attenti. Proprio come per il nostro The Joshua Tree, in quel momento gli INXS raggiunsero il loro picco artistico. Con questo successo musicale, arriv anche la massima popolarit che si rovesci potentemente sui componenti del gruppo e in particolar modo su Michael Hutchence che sembrava perfetto per attirare le attenzioni del grande pubblico: bello, carismatico e talentuoso, fin sempre pi spesso sulle copertine dei giornali patinati:il fidanzamento con la stella emergente del pop australiano Kylie Minogue, la storia con la top model Helena Christensen, per non parlare della discussa relazione con Paula Yates.

hutch-e-kylie

Nel periodo che segu luscita di Kick e per tutta la prima parte degli anni 90, Michael Hutchence visse per numerosi periodi difficili caratterizzati da troppi eccessi. In quella fase Hutch pass molto tempo anche in Costa Azzura, insieme a Bono ed Edge, suoi grandi amici (come anche Adam e Larry). Nel 1995, periodo di costanti frequentazioni con i nostri, gli U2 con la celebre Hold me, thrill me, kiss me, kill me e Michael con una particolare versione di The Passenger di Iggy Pop contribuirono alla colonna sonora di Batman Forever.



Nonostante le difficolt personali di Hutchence, gli INXS continuarono a produrre ottimi album e ad avere costante successo anche negli anni '90 (da vedere il live che tennero il 13 luglio 1991 a Wembley, esattamente 6 anni dopo lo storico Live Aid). Michael per viveva sempre pi spesso periodi di depressione e di grande aggressivit, resi pi difficili dal consumo di alcool e droghe... Le attenzioni della stampa sulla sua vita privata di certo non aiutarono in questo momento di difficolt. Quando poi inizi una relazione con Paula Yates, celebre volto televisivo inglese nonch moglie dellorganizzatore del Live Aid Bob Geldof, la situazione degener. Le polemiche che ne seguirono investirono i protagonisti con violenza. Paula and a vivere in Australia insieme a Michael, portando con s le tre figlie avute con Geldof, mentre i tabloid continuavano a tenere i fari ben piantati sulla coppia, a maggior ragione quando nel 1996 dalla loro relazione nacque la figlia Tiger Lily. Le polemiche erano quotidiane.

Fino a quel tragico 22 novembre 1997 quando Michael Hutcenche venne trovato morto nella sua stanza dalbergo. Suicidio o autoerotismo finito male, poco importava. Michael non cera pi.

edge-hutch-bono

Il 23 novembre 1997 gli U2 erano a San Antonio, dallaltra parte del mondo per un concerto del Popmart tour, ma dal palco vollero ovviamente ricordare Michael che li aveva tragicamente abbandonati poche ore prima. Nelle registrazioni si sente un Bono particolarmente scosso per la perdita dellamico che prima di Gone alza al cielo un lamento: Michael! Hutch!. Quella sera furono abbondanti gli snippet di canzoni degli INXS: alla fine di Last night on earth e di All I want is you, la band regal lo snippet di Never tear us apart, e alla fine di Discotheque part la citazione di Need you tonight.



Pi raro, ma davvero emozionante lo snippet di Waltzing Matilda, regalato sia prima di I still havent found che allinzio di unemozionante One che sfociava in Hear us coming, prima della chiusura con Wake up dead man.

Waltzing Matilda una ballata di Banjo Peterson, poeta australiano del XIX secolo, che fu addirittura proposta come inno nazionale e racconta la storia di un vagabondo che si accampa nei pressi di uno specchio dacqua e mette a bollire il pentolino per il t. A un certo punto una pecora arriva per abbeverarsi e il vagabondo la chiude nella propria sacca. Il proprietario della pecora, arrivato poco dopo insieme alle guardie, chiede conto della pecora e il vagabondo, ormai senza via duscita, si getta nel lago piuttosto che essere preso vivo. Il fantasma del vagabondo pu essere ancora udito se si passa vicino a quello stagno.

(Per avere maggiori informazioni e leggere il testo di Waltzing Matilda, visitate questa paginadel sito Canzoni contro la guerra)

I riferimenti a Michael Hutchence e gli snippet di canzoni degli INXS saranno da allora una costante nei concerti degli U2. Sicuramente memorabile fu il primo concerto che gli U2 tennero a Sidney dopo la tragica scomparsa di Hutch. Era il 27/02/1998 e, dopo aver regalato ancora una volta gli snippet di Waltzing Matilda, Never tear us apart e Need you tonight, Bono volle ricordare cos lamico scomparso prima di intonare una toccante One:



Just wanted to say goodbye,
Just wanted to say goodbye,
To a great singer,
A great mate,
Just wanted to say goodbye,
In front of his mates,
In front of his family,
In front of his band,
I just wanted to say goodbye,
So goodbye, Michael

hutch-bono

Bono era dannatamente arrabbiato con Hutch, non riusciva proprio ad accettare quel gesto estremo, non tollerava la perdita di quellartista prezioso, di quel compagno di tante serate, di quellamico. Da questo sentimento duplice, fatto di rimpianto e di dolore, di rabbia e di amore, nacque lispirazione che port a Stuck in a moment you cant get out of, secondo singolo del successivo disco degli U2 All that you cant leave behind.



I'm not afraid of anything in this world
There's nothing you can throw at me
That I haven't already heard
I'm just trying to find a decent melody
A song that I can sing in my own company

I never thought you were a fool
But darling, look at you
You gotta stand up straight, carry your own weight
These tears are going nowhere, baby

You've got to get yourself together
You've got stuck in a moment
And now you can't get out of it
Don't say that later will be better
Now you're stuck in a moment
And you can't get out of it

I will not forsake, the colours that you bring
But the nights you filled with fireworks
They left you with nothing
I am still enchanted by the light you brought to me
I still listen through your ears,
And through your eyes I can see

And you are such a fool
To worry like you do
I know it's tough, and you can never get enough
Of what you don't really need now... my oh my

You've got to get yourself together
You've got stuck in a moment
And now you can't get out of it
Oh love look at you now
You've got yourself stuck in a moment
And now you can't get out of it

I was unconscious, half asleep
The water is warm till you discover how deep...
I wasn't jumping... for me it was a fall
It's a long way down to nothing at all

You've got to get yourself together
You've got stuck in a moment
And now you can't get out of it
Don't say that later will be better now
You're stuck in a moment
And you can't get out of it

And if the night runs over
And if the day won't last
And if our way should falter
Along the stony pass

And if the night runs over
And if the day won't last
And if your way should falter
Along the stony pass
It's just a moment
This time will pass

Non ho paura di niente in questo mondo
Non c' niente che puoi gettarmi
Che io non abbia gi sentito
Sto solo cercando di trovare una melodia decente
Una canzone da poter cantare in compagnia di me stesso

Non ho mai pensato che tu fossi uno sciocco
Ma caro mio, guardati
Tu devi stare dritto in piedi, portare il tuo peso
Queste lacrime non vanno da nessuna parte, baby

Devi riuscire a mantenerti insieme
Sei stato bloccato in un momento
Ed ora non riesci ad uscirne
Non dire che dopo andr meglio
Ora sei bloccato in un momento
E non riesci ad uscirne

Non rinuncer ai colori che tu porti
Ma le notti che riempisti di fuochi d'artificio
Ti hanno lasciato senza nulla
Sono ancora stregato dalla luce che mi portasti
Io ascolto ancora dalle tue orecchie
Ed attraverso i tuoi occhi riesco a vedere

E tu sei cos sciocco
A preoccuparti come fai tu
Lo so che dura, e tu non riesci ad averne mai abbastanza
Di ci di cui ora non hai davvero bisogno... oh mioddio

Devi riuscire a mantenerti insieme
Sei stato bloccato in un momento
Ed ora non riesci ad uscirne
Oh amore guardati ora
Ti sei bloccato in un momento
Ed ora non riesci ad uscirne

Io ero incosciente, mezzo addormentato
L'acqua calda finch non scopri quanto profonda
Non stavo saltando, per me era una caduta
E' gi distante verso il nulla assoluto

Devi riuscire a mantenerti insieme
Sei stata bloccato in un momento
Ed ora non riesci ad uscirne
Ora non dire che dopo andr meglio
Sei bloccato in un momento
E non riesci ad uscirne

E se la notte sopraggiunge
E se il giorno non durer
E se il nostro cammino dovesse vacillare
Lungo il sentiero pietroso

E se la notte sopraggiunge
E se il giorno non durer
E se il tuo cammino dovesse vacillare
Lungo il sentiero pietroso
E' solo un momento
Questo tempo passer

La canzone una sorta di litigio con lamico, una specie di conversazione sulla follia del gesto che Michael stava per compiere. Bono ha rivelato di aver discusso con lui dellidea del suicidio, prendendo spunto dalla morte di Kurt Cobain, e del fatto che quella non potesse essere una soluzione percorribile ai problemi della vita. I due amici si erano anche promessi che non avrebbero mai superato quella linea che porta alla completa autodistruzione.

(A questo link potete leggere linteressantissima intervista rilasciata a Rolling Stone nel gennaio del 2001 in cui Bono affrontava questo argomento)

hutch-bono-2

Stuck non fu per lunica canzone dedicata a Hutch... Poco prima della morte del cantante australiano, Simon Le Bon scrisse il brano You've Got A Lot To Answer For che present live soltanto in un'occasione, senza per riuscire a concluderla, scoppiando letteralmente a piangere per il dolore per lamico scomparso, e addirittura anche Bob Geldof, nonostante i pesanti litigi che, per ovvie ragioni, avevano caratterizzato il loro rapporto, si ispir a Michael Hutchence per scrivere il brano intitolato Inside your head che recitava:

Tu hai il palazzo, e mi hai lasciato la baracca,
ma cosa cazzo hai in quella testa?
E come ti e? passato per la mente
di metterti un cappio intorno al collo?
Ma cosa cazzo
hai in quella testa?


(Questo il trailer del film documentario su Hutch che appena uscito nelle sale australiane e anche la partecipazione del nostro Bono)

Negli ultimi anni di vita Hutch aveva lavorato a un disco solista che per vide la luce solo dopo la sua scomparsa. Lalbum chiamato semplicemente Michael Hutchence nacque grazie al lavoro dei produttori con cui aveva collaborato che misero mano al lavoro fatto sino ad allora per poterlo finalmente pubblicare. Andy Gill, uno dei produttori, ha dichiarato a proposito del disco: "E' un album introspettivo, quasi dark. Michael voleva reinventarsi, pensava agli U2. Aveva successo e fama con gli INXS , ma c'era un lato di lui che con il gruppo non riusciva a venir fuori". Data l'amicizia di lunga data con Hutch, fu deciso di coinvolgere Bono nellultimazione del brano Slide away. Il nostro cantante aggiunse cos una strofa al brano, una specie di dolorosa risposta allinvocazione di Hutch nella prima parte della canzone.



Are you gonna wake again?
Are you gonna take it down?
Oh babe, I wanna deal it
Oh, make it alright

Gimme some, my love
Away, away, away

I just want to slide away and come alive again
I just want to slide away and come alive again
I will see that love again and find a life again
I just want to slide away and come alive again

I wanted to let it go
Just couldn't let it go
I wanted to let it go
I just couldn't let you...

I would catch you
I'd catch you as you fall
I would catch you
I'd catch you if I heard your call

But you tore a hole in space
Like a dark star that falls from grace
You burn across the sky
And I would find you wings to fly
And I would catch you
And I would catch your fall

I just want to slide away and come alive again
I just want to slide away and come alive again
I will see that love again and find a life again
I just want to slide away and come alive again

I just want to slide away and come alive again
I just want to slide away and come alive again
I will see that love again and find a life again
I just want to slide away and come alive again

Slide away ha fatto capolino nelle setlist degli U2 una sola volta, come snippet finale (dopo gli accenni delle solite Need you tonight e Never tear us apart) di una fenomenale All I want is you, suonata il 14 dicembre 2010 a Sidney durante la quarta leg del 360 tour. Quella fantastica versione fin per arricchire il disco U22 che riassumeva il meglio di quel tour, facendo in qualche modo entrare nella discografia U2 quella malinconica e dolorosa Slide Away che ci regala un duetto ormai impossibile.

hutch-2

Questo approfondimento non ha in alcun modo carattere enciclopedico ed stato realizzato grazie a svariate fonti: Il post, wikipedia, youtube, ondarock, canzoni contro la guerra, independent.ie, mix.com.au, rockol.it, u2australia.net, atu2.com, u2gigs.com

 

Scritta da: Staff il 11/07/2019

Ritrovata una cassetta con un live degli U2 dell'11 agosto 1979 dal Dandelion

4

Con l'avvento della rete facilissimo conoscere ogni dettaglio dei concerti degli U2, ai giorni nostri riusciamo addirittura a vedere e sentire un concerto in diretta, anche se dall'altra parte del mondo.
La nostra band da decenni un fenomeno mondiale, ogni spostamento di ognuno dei membri mappato in tempo reale, ogni frase, ogni iniziativa.

Degli U2 siamo sempre convinti di conoscere tutto, ci siamo immedesimati tante volte in quegli scolari della Mount Temple che con il sudore, il talento, le scelte azzeccate ed i giusti treni che la vita gli ha proposto, sono arrivati ad essere la pi grande band al mondo.
Per un fan rimane sempre il misterioso mare magnum degli early days, quell'affascinante periodo che va da settembre 1976, giorno del primo appuntamento nella cucina di Larry, al 26 febbraio 1980, giorno del concerto al National Stadium di Dublino, al termine del quale gli U2 firmano il primo contratto discografico con la Island Record, che si impegna a pubblicare quattro album nei prossimi quattro anni, compresi tre singoli per ognuno di essi.

5Gli Strougers nel backstage con Bono e Ali da McGonagles nel 1978

Per un fan quel periodo rarefatto, solo qualche pezzo di puzzle qua e la. Circa 150 esibizioni tutte irlandesi, quasi completamente sconosciute le setlist, finora la registrazione live pi antica risale al broadcast della Radio RTE del 22 ottobre 1979. Il pi antico bootleg di un fan del concerto di Tullamore del 2 marzo 1980.

Finora.. appunto! Perch di questi giorni il ritrovamento di una cassettina che ci porta agli U2 dell'11 agosto 1979, concerto delle 3 del pomeriggio al Dandelion Market. Uno di quegli 8 concerti di sabato pomeriggio, mezza sterlina il biglietto, a volte salta la corrente, a volte davanti a 50 persone, ma tutti momenti leggendari che accrescono l'autostima.
U2-3 uscir circa un mese dopo. (qui il resto della storia di quegli anni)

Il meraviglioso cimelio stato consegnato da Pete McCluskey ad Aaron Govern di @U2, il pi antico fan club al mondo riguardante gli U2.
Pete era un membro degli Strougers, band supporto in qualche occasione degli U2 in quei mesi ed ha registrato l'intera performance degli U2. Finora aveva rilasciato su Youtube solo Out Of Control.
Questa la setlist del concerto: Out of Control, The Speed of Live, In Your Hand, The Fool, Concentration Cramp, Another Time Another Place, Stories for Boys, Shadows and Tall Trees, Cartoon World, Alone In The Light, Street Mission, Life on a Distant Planet, Boy-Girl encore(s) Out of Control, Glad To See You Go.

Il concerto viene definito energico e passionale, ma non avevamo alcun dubbio. La setlist contiene diversi brani inediti, ci sono un paio di momenti nei quali si sente Edge suonare Twilight. Alcune di queste canzoni sono totalmente sconosciute dai fan U2 in tutto il mondo, tranne In Your Hand che passata in alcune recensioni dei primi concerti irlandesi.

6Pete McCluskey con Bono da McGonagles nel 1978

Pete McClusckey ha rilasciato anche una breve intervista ad Aaron di atU2: La prima volta che ho visto gli U2 era in un'altra leggendaria sede, McGonagles in South Anne Street alla fine del 1978, quando gli Strougers hanno suonato prima di loro. Sono rimasto profondamente colpito dalla musicalit di una band cos giovane. Avevano solo 17 e 18 anni ma ero particolarmente desideroso di vederli di nuovo in concerto.
Il 28 luglio 1979 siamo riusciti a fare la band di supporto degli U2, sempre al Dandelion Market e dopo il nostro concerto, ero cos impressionato da loro che andai a parlarci negli spogliatoi. Nella stanza accanto c'era Paul McGuinness, io ero eccitatissimo nel parlarci assieme, era cos diverso da noi, fumava un sigaro. Lo convinsi a richiamarci e siamo stati invitati a suonare prima di loro, all'Howth Youth Club il 10 agosto 79.
Quel giorno ero molto teso e lo era anche Bono, seduto al centro della sala da concerto durante il soundcheck, intento a controllare il sound, dato che c'erano gli scout della A&R e della CBS da Londra, che erano venuti ad ascoltarli.
Avevo acquistato un registratore, ma preso dall'eccitazione ho premuto solo 'play' e non "rec+play", quindi non ho registrato nulla. Fortunatamente il giorno dopo, all'ora di pranzo, McGuinness ci ha comunicato di raggiungerli al Dandelion Market e dopo varie peripezie, avendo pochissime ore per organizzarci, ho raggiunto il posto in bici dopo aver corso 6 miglia e sono riuscito a registrare il concerto.


La White's Actioneers ha valutato la cassetta 30mila sterline, ma Pete l'ha regalata ad atU2, mettendo quindi in condivisione la meravigliosa registrazione e regalandoci un importante pezzo di quel puzzle che rappresenta gli early days degli U2. Grazie

2Bono on stage negli early days, foto di Pete McCluskey


3Pete McCluskey suona prima del concerto U2


Fonti: ringraziamo atU2 per questo articolo ma in generale per la passione portata avanti con stile. Articolo del Sun a corredo.

Scritta da: Staff il 04/07/2019

The Joshua Tree Tour 2019: dopo i primi sold out annunciate nuove date degli U2!

u2-sydney

Stamane sono iniziate le vendite generali delle date australiane del 'Joshua Tree Tour 2019'.
La prima data del nuovo tour degli U2 prevista ad Auckland il giorno 8 novembre 2019 andata sold out nel giro di pochi minuti, immediatamente stata annunciata una seconda data ad Auckland prevista per il 9 novembre 2019 e la vendita generale partir nella giorna di luned 17 giugno alle ore 1 pm (ora locale).
Anche il primo concerto previsto a Sydney per giorno 22 novembre 2019 andato sold out in pochi minuti e di seguito stato annunciato un nuovo show per giorno 23 novembre 2019 con vendita generale prevista sempre nella giornata di luned 17 giugno alle ore 12 pm (ora locale).
Nelle prossime ore si potrebbero susseguire nuovi shows per i concerti previsti ad Adelaide, Melbourne e Brisbane ma tutto dipender dal livello di vendita.
I nuovi show previsti ad Auckland e Sydney sono indicati come 'finali', nel senso in caso di nuovo sold out non ci saranno annunci di un terzo concerto consecutivo nella stessa location.
Probabilmente nelle prossime ore verranno anche indicate via mail ai membri di U2.Com le modalit di vendita ai soggetti che non hanno esercitato la prelazione relativamente ai primi shows annunciati.

Sicuramente nelle prossime ore seguiranno nuovi aggiornamenti

Scritta da: Andrea Saccone il 11/06/2019

Adam Clayton: "Un film sugli U2? Perch no"

u2joshuatreetour2019


Dopo il recente annuncio del ritorno degli U2 in Oceania e in Asia (per la prima volta anche in Corea del Sud e a Singapore), la band sarebbe pronta anche per un film biografia proprio sugli U2.

A rivelarlo sarebbe stato proprio Adam Clayton ospite allo show di Chris Moyles sull'emittente inglese Radio X. Quando Moyles ha chiesto ad Adam sulla possibilit di un film sugli U2 sulla scia di Bohemian RhapsodyeRocketman, ha fatto capire che il gruppo interessato all'idea. "Siamo aperti alle proposte", ha affermato Clayton.

Ecco il video dell'intervista dove ovviamente sono stati toccati temi sul The Joshua Tree Tour 2019

Scritta da: Staff il 01/06/2019

©U2place.com Fans Club 1999-2016 - Creato da Rudy Urbinati
La community online più famosa e più importante in Italia sugli U2

Tutti i contenuti di U2place possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre U2place.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.U2place.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di U2place.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a u2place@gmail.com. U2place non � responsabile dei contenuti dei siti in collegamento, della qualità o correttezza dei dati forniti da terzi. Si riserva pertanto la facoltà di rimuovere informazioni ritenute offensive o contrarie al buon costume. Eventuali segnalazioni possono essere inviate a u2place@gmail.com